Analisi attacco terroristico a Stoccolma

Analisi.

Molti di voi si chiederanno: Perche’ la Svezia?

Qui in Svezia pensiamo all’ integrazione dei popoli nel solito paese. DN 07-04-2017

Integrazione e’ una parola importante, non e’ semplice da attuare, non e’ difficile essere parte del progetto. Infatti tutti gli immigrati EU ed extra EU hanno diritto allo studio gratuito della lingua svedese, in piu’ ci sono degli enti come il CSN che addirittura premia il singolo che studia la lingua con un corrispondente economico mensile. Il tutto e’ stipendiato fino a livelli universitari. Questo fa si che chi studia ha la possibilita’ di integrarsi nella societa’ svedese in maniera semplice ed efficace. In genere chi studia ha un lavoro part time o full time per potersi mantenere.

Inoltre i vari Comuni attuano una serie di incontri con i nuovi arrivati per poter carpire i problemi principali e poterli risolvere.

Qui in Svezia siamo all’ avanguardia per questo, noi crediamo nell’ unione dei popoli e delle religioni per convivere insieme in armonia.

Dati alla mano, la Svezia nel 2012 aveva una popolazione di poco superiore a 9 milioni di abitanti, nel 2017 a febbraio la popolazione svedese ha raggiunto i 10 milioni. In 5 anni siamo aumentati di un milione di abitanti! La maggior parte di questi nuovi abitanti sono “nuovi svedesi” che arrivano da crisi economiche, guerre o semplicemente da nazioni dove non avrebbero un futuro.

Qui stiamo risolvendo le diversita’ fra popoli, come? Integrazione e possibilita’ di ricostruirsi una nuova vita e perche’ no fare carriera.

Io stesso ho un amico iraniano parte curda che dopo aver frequentato l’universita’ di chimica in Iran e’ stato contattato da una nota universita’ svedese che gli ha dato l’ opportunita’ di continuare a lavorare nel settore in Svezia e in piu’ di insegnare agli studenti svedesi.

Io stesso lavoro con gli svedesi e il 70% di loro arrivano da parti diverse nel Mondo e ognuno ha la sua storia. Qui lavorano, pagano le tasse, avranno poi la pensione.

Capite di cosa stiamo parlando? Integrazione, no guerra o terrore.

Per questo sono stupito che questi inetti che comunque sono sul territorio svedese siano riusciti con la scusa dell’ ISIS ad odiare questo paese.

Come puo’ succedere una cosa del genere?

Non studiando la lingua, emarginandosi e nello stesso tempo aggiungerei avendo una capacita’ mentale ridotta rispetto alla media, in quanto evitano la grande opportunita’ dell’ integrazione svedese.

Confido e spero che ce ne siano poche di persone cosi’ , perche’ questo vuol dire non saper vivere e non saper lottare per vivere, ma vuol dire solo essere una persona che sulla Terra non ci dovrebbe stare, perche’ capisco lottare per degli ideali, ma non capisco farlo ed andare contro tutti i buoni principi che la vita svedese ti ha dato. La casa, il lavoro, lo studio, una pensione.

Sono convinto che il gesto offensivo del 2017-04-07 fatto da quei pochi criminali non fara’ cambiare idea a nessun politico svedese sulle buone opportunita´che la Svezia puo’ dare ad un ” nuovo svedese”.

Sono convinto che la vita di tutti giorni continuera’,con un brutto ricordo si’, ma sempre e comunque andando avanti per migliorarsi.

Un “Nuovo svedese”

Alessio